Notizie

È tempo di formazione

Seminar invitation headings L’evoluzione tecnologica che DataFromSky ha introdotto evidenzia la grande necessità da parte degli addetti del settore di disporre di strumenti all’avanguardia e in grado di fornire dati e misure affidabili. Tale considerazioni hanno condotto ad alcune riflessioni sulle attuali possibilità tecniche e strumentali oggi disponibili per il monitoraggio dei flussi di traffico, e al confronto tra i metodi, dai tradizionali ai più avanzati, sulla base dei differenti ambiti di applicazione.

Tutte queste valutazioni saranno prossimamente discusse ed analizzate con il seminario “Metodi e tecniche innovative per il monitoraggio e la gestione del traffico stradale” presentato dall’ing. Andrea Marella (Trafficlab) e dall’ing. Erik Sferco(Università di Trieste), che si terrà Lunedì 16 maggio presso l’Università degli Studi di Trieste, con la quale è stato organizzato in collaborazione dell’Ordine degli Ingegneri di Trieste; il corso, gratuito, avrà durata di 4 ore e permetterà inoltre l’acquisizione di 4 CFU.

Al seguente link è disponibile la locandina con relativo programma e modalità d’iscrizione per tutti coloro che fossero interessati

pdf Locandina-DataFromSky.pdf

Poche settimane fa un altro nostro partner italiano, l’ing.Morini della TAU Engineering, ha anch’egli partecipato come relatore ad una giornata di incontri organizzata dall’Ordine degli Ingegneri di Monza e Brianza riguardante “Applicazioni avanzate nella progettazione stradale: rilievo e analisi del traffico e della mobilità di immagini video prodotte da aeromobili a pilotaggio remoto (SAPR) e da dataset di “big data” ottenuti da reti cellulari” con un intervento dal tema “Sistemi avanzati per rilievo e analisi del traffico e della mobilità in ambito urbano ed extraurbano mediante elaborazione di immagini video rilevate in volo e da piattaforme aeree“, di cui si riporta di seguito la locandina col dettaglio del programma.

pdf 1697.pdf

Il crescente interesse mostrato dalle Università e dagli Ordini degli Ingegneri dislocati sul territorio italiano rappresenta ancora una volta una grande dimostrazione di fiducia e stima nel grande lavoro che stiamo portando avanti, sperando che questi incontri possano far conoscere le innovative potenzialità di questo strumento.

Read more

Sicurezza stradale in Europa

Circa un mese fa, EU Observer, un “giornale online indipendente che valorizza il libero pensiero e la chiarezza d’informazione”, ha pubblicato un articolo dal provocatorio titolo “Perché la sicurezza stradale non è più fondamentale all’interno dell’agenda europea?” (“Why is road safety not higher on EU agenda?”).

Chart of fatalities on EU roads
Andamento annuale del tasso di mortalità nell’UE

Superando i toni sensazionalistici del titolo, l’articolo pone l’attenzione su un fatto importante: nonostante nel 2011 l’Unione Europea si sia impegnata di dimezzare le morti stradali entro il 2020, la riduzione, allo stato dei fatti, non ha esattamente l’andamento auspicato. Nel comunicato stampa “Sicurezza stradale: nuove statistiche richiedono nuovi sforzi per salvare vite umane sulle strade europee” (“Road Safety: new statistics call for fresh efforts to save lives on EU roads”) e “Statistiche della sicurezza stradale 2015: cosa si nasconde dietro i numeri?” (“2015 road safety statistics: What is behind the figures?”) la Commissione Europea ha evidenziato come le strade del proprio territorio non siano le più sicure al mondo, e anzi è emersa l’assenza di complessivi progressi riguardo a tale obiettivo dal 2014 in avanti – per due anni di fila. Il Consiglio Europeo per la Sicurezza dei Trasporti ha fatto seguire un comunicato stampa dal titolo “Interventi urgenti in materia di sicurezza stradale a fronte dei nuovi dati sull’incremento dei morti” (“Urgent action needed on road safety as new figures show increase in deaths”).

Details of road fatalities by country - chart
Incidenti mortali per milioni di abitanti per paese

Osserviamo i grafici che hanno accompagnato il comunicato stampa della Commissione. È evidente che l’UE sia anche da questo punto di vista divisa tra Est e Ovest. Se la parte orientale recuperasse in qualche modo il ritardo, gli obiettivi sarebbero senza dubbio più raggiungibili. Ma ancora più allarmante è quanto emerge dalle statistiche degli utenti deboli – pedoni e ciclisti – il cui miglioramento sembra sensibilmente più complicato rispetto a quello degli occupanti dei veicoli. Degno di nota è però il fatto che si è cominciato a riportare le statistiche relative agli infortuni in un formato comune, che potrà favorirne la tracciabilità.

Le varie fonti indicano diversi modi per il superamento delle problematiche, compreso l’aggiornamento della legislazione – che comprenda una crescente protezione degli utenti vulnerabili della strada e una rivisitazione della direttiva sulle infrastrutture 2008/96/EC. In particolare la ETSC associa le criticità proprio ai ritardi legati a tali cambiamenti. Inoltre, sono citati gli strumenti integrati ITS, e Violeta Bulc, commissario europeo per i Trasporti, promuove la diffusione di veicoli a pilotaggio automatico.

Noi di DataFromSky consideriamo la sicurezza stradale come tema fondamentale, specialmente per quanto riguarda gli utenti deboli. Stiamo intensamente lavorando per garantire servizi e prodotti che possano aiutare a capire le interazioni tra i diversi utenti stradali – non solo quelli dotati di veicolo motorizzato, ma anche tutti gli altri. Anche noi speriamo e crediamo che la tecnologia possa contribuire a questo scopo. Non vogliamo auto migliori, ma una migliore comprensione delle dinamiche che avvengono sulla strada, sfruttando la tecnologia IT: questo è quello che speriamo e su cui stiamo scommettendo.

Fonti:

Read more

Excel rapporti

Vorremmo annunciare una grande novità: i reports di output dei dati possono finalmente essere aperti con l’editor di fogli di calcolo più diffuso di tutti i tempi (fino ad ora). Ebbene sì, Viewer può ora esportare un foglio di Excel con l’elenco completo di tutte le possibili informazioni, dai movimenti di svolta all’immagine delle annotazioni. Se non si utilizza Excel, non vi è alcuna ragione di essere tristi – i reports sono completamente leggibili anche in LibreOffice e nella maggior parte degli altri editor di fogli di calcolo.

A titolo di esempio, ecco un video da Expo Milano, non esattamente dell’esposizione ma di una rotatoria nelle vicinanze, con una ripresa effettuata durante un pomeriggio. Questo è un altro video girato dalla sommità di un edificio, questa volta con un angolo molto ristretto (un ramo della rotatoria risulta essere completamente nascosto alla vista); come si può facilmente vedere, la rotonda è interessata da una rilevante congestione di traffico nei primi minuti del filmato.

Il videoclip di seguito riportato è un breve estratto del filmato totale, il quale include invece oltre 1600 veicoli che sono transitati nell’area. In ogni caso, siete invitati a prendere visione di come si presenta report di Excel del suddetto caso studio:

XLSX Excel report del video

Read more

Un video dall’Islanda

EFLA, una società di ingegneria dall’Islanda, ci ha chiesto di realizzare un video di prova con DataFromSky. Hanno scelto una rotonda nel centro amministrativo di Selfoss (link di Google Maps), una città situata nella regione meridionale. La sua crescita è iniziata dopo la costruzione di un ponte, negli anni ricostruito, sul fiume Ölfusá, come visibile nel video. La rotatoria si trova anche sulla strada islandese di Ring.

In questa indagine dimostrativa, abbiamo rintracciato 300 veicoli che hanno percorso 57893 in totale metri, con una percorrenza media di 193m ed una velocità media di 27 km/ora per veicolo.

COWI gestisce l’intero uso commerciale di DataFromSky nei paesi nordici e le principali figure professionali possono essere contattate direttamente con i seguenti indirizzi e-mail:

Read more

Nuove proprietà in arrivo

Bounding boxes mockup

Desideriamo condividere un paio di proprietà interessanti che verranno introdotte su DataFormSky molto presto. Attualmente, DataFormSky identifica i veicoli solamente come punti; questo deriva dalla particolare tecnologia che abbiamo scelto di utilizzare. Tuttavia, ciò si traduce in uno svantaggio notevole: non è possibile identificare la reale distanza tra i veicoli.
A proposito, ci auguriamo di poter dare il nostro contributo a molte applicazioni che invece avrebbero bisogno di misurare con precisione le distanze a partire dai limiti delle sagome reali dei mezzi, non solo considerandoli come un punto ideale. Dopo questa introduzione, non dovrebbe sorprendervi sapere che stiamo appunto lavorando al rilevamento dei veicoli in forma di parallelepipedi. Ciò consentirà una misurazione nettamente più precisa dei gap, anche al fine di eseguire valutazioni sulla sicurezza stradale.

Un altro miglioramento in programma riguarda l’ aggiunta di funzioni per la privacy. Come potete immaginare, la registrazione aerea nelle aree urbane prevede l’esposizione di molte aree che si presume invece rimangano nascoste alla vista. Per proteggere la privacy, DataFormSky consentirà la demarcazione delle zone di offuscamento o di esclusione.

Speriamo di mettere in pratica in breve tempo questi aggiornamenti, quindi rimanete sintonizzati per nuove versioni!

Read more
Pagina 20 di 34« Prima...10...1819202122...30...Ultima »