News sui droni – un mercato in rapida ascesa

Home » News sui droni – un mercato in rapida ascesa » News » News sui droni – un mercato in rapida ascesa

chart

Good Drone Lab dell’Università di San Diego ha recentemente pubblicato un manuale a consultazione libera intitolato “Up in the Air: A Global Estimate of Non-Violent Drone Use 2009-2015“ (“In aria: stima globale sull’uso non violento dei droni tra 2009 e 2015”). I temi trattati sono inevitabilmente incentrati sul mercato USA, dato l’utilizzo di fonti americane per la raccolta dei dati, ma sono comunque presenti alcuni aspetti interessanti trattati all’interno del libro. Due differenti campi d’indagine sono trattati: (1) l’uso che si è fatto dei droni per scopi civili nel tempo, e (2) quali normative esistono per la regolamentazione del loro uso a livello internazionale, statale e sub-statale. Alcune dei punti chiave sono di seguito esposti:

  • L’anno 2012 è stato un anno di svolta, che ha visto per la prima volta la superiorità dell’uso non militare rispetto a quello militare;
  • Sono in crescita i settori legati al commerciale, ai servizi di emergenza, salute e pubblica sicurezza, e per la tutela ambientale;
  • La legislazione è limitata e diversificata, ma si sta evolvendo;
  • La maggior parte delle normative si concentra sul controllo del peso, dell’altitudine, della distanza, sulla definizione delle no-fly zones e sulla certificazione degli operatori;
  • Non c’è nessuna politica comune riguardo all’utilizzo non-militare dei droni.

Ciò che appare evidente è l’esponenziale incremento del’utilizzo di droni a fini commerciali, andamento che non sembra evidenziare segni di calo nel prossimo futuro.

Linee guida della NTIA per la salvaguardia della privacy nell’uso dei droni

Un’altra recente evoluzione arriva dalla NTIA (US National Telecommunications & Information Administration), che ha pubblicato “Voluntary Best Practices for UAS Privacy, Transparency, and Accountability“ (“Buone norme per la privacy, la trasparenza e l’affidabilità nell’uso degli UAS”)

Le caratteristiche che rendono gli UAS (Unmanned Aerial Systems) così promettenti per l’uso commerciale e non, tra cui le piccolo dimensioni, la manovrabilità, e la capacità di trasportare diversi tipi di dispositivi di registrazione o sensoriali, possono far emergere problemi di privacy (…). Gli operatori sono chiamati ad utilizzare questa tecnologia in modo responsabile, etico e corretto. Questo include anche un impegno alla trasparenza, alla privacy e alla responsabilità.

Questo tema si accosta fortemente con quanto abbiamo imparato riguardo all’uso dei video aerei. Alcuni problemi di privacy sono risolti direttamente dalla risoluzione del video stesso. La ripresa di video dall’alto ci consente però di vedere anche spazi e aree private – motivo per cui abbiamo inserito la funzione di anonimizzazione delle immagini. Trattiamo i video che ci vengono inviati con molta attenzione, e usiamo codici per permettere solo al personale autorizzato del nostro team di avere accesso alle immagini originali protette, qualora necessario. Per il resto, possiamo solo fare affidamento sugli operatori addetti alla ripresa del video.

Get the original materials:

pdf Up in the Air_ A Global Estimate of Non-Violent Drone Use 2009-20.pdf

pdf voluntary best practices for uas privacy transparency and accountability.pdf